Secondo Volkswagen, Il futuro dell’auto è pieno di promesse. Il metano potrebbe essere la soluzione per il presente.

La vera novità è la Polo TGI spinta dal “mille” 3 cilindri. Ha un prezzo di partenza di 16.600 euro e il motore, turbo eroga 90 cavalli e una coppia di 160 Nm da 1.900 giri. Garantisce una velocità massima di 183 km/h e una accelerazione di 11,9 secondi nello 0-100. I consumi dichiarati sono di 3,2 kg per fare 100 km. L’autonomia dichiarata a metano (c’è anche il serbatoio “normale” a benzina, come sulla Golf) a 390 km.

Su strada Polo TGI ovviamente paga una minore elasticità rispetto a Golf, ma non è certo un’auto dimessa. Anzi, è molto lontana dal concetto di utilitaria e dal retaggio di “auto a metano”. Il tre cilindri sopra i 2.000 giri spinge bene: è un motore adatto a qualsiasi situazione. Sufficientemente pronto: l’auto è agile e sicura, ben impostata.

Le bombole in acciaio garantiscono una portata di circa 12,5 kg di metano. Nei test Polo TGI ha evidenziato un consumo di 3,6 kg per 100 km, portando l’autonomia reale a circa 340 km. Imbattibile il risparmio del metano, da qualsiasi alimentazione. E con tali motori non bisogna avere nessun complesso di inferiorità. Sorpassi, riprese e salite non sono un problema. Le VW TGI si comportano come le altre automobili. Nel caso di Polo a metano, la capacità del bagagliaio è di 251 litri.