Il primo treno passeggeri che utilizza come combustibile il gas naturale liquefatto (LNG) è stato rifornito a Reganosa, nel terminal del porto spagnolo di Ferrol.

Questo, come altri test, fa parte di un pacchetto di progetti dell’Unione europea per promuovere l’uso di energie più pulite nei trasporti, sia terrestri che marittimi. Reganosa si è anche impegnata a implementare il GNL per alimentare le navi.

Il treno su cui vengono effettuate le prove, è un veicolo con motore alimentato a GNL ed un serbatoio speciale per il nuovo combustibile. Il convoglio dispone anche di un’unità motrice con motore diesel, che consentirà di confrontare i risultati delle due tecnologie.

L’uso del GNL permette una riduzione delle emissioni di ossidi di azoto, ossidi di zolfo, monossido di carbonio e particolato; sarà inferiore anche l’inquinamento acustico. Non da ultimo, stata anche ottenuta una notevole riduzione dei costi, dato il prezzo inferiore del GNL. La scelta della Spagna di effettuare questo esperimento è motivata dal fatto che il paese ha una lunga esperienza nella gestione del gas naturale liquefatto, anche per quanto riguarda la capacità logistica. Fattori in grado di garantire la sicurezza dell’approvvigionamento per questo mercato potenziale.