Il 13/12/12 Audi ha inaugurato il suo impianto di e-gas a Werlte, in Germania, primo impianto industriale al mondo per la generazione di metano sintetico (e-gas) da energia elettrica e CO2 rinnovabili.

L’impianto, che può convertire sei megawatt di potenza in ingresso, utilizzerà energia elettrica rinnovabile per l’elettrolisi. Questo processo scinde le molecole d’acqua in ossigeno e idrogeno, che potrà in futuro alimentare direttamente veicoli a fuel-cell. Poiché le infrastrutture dell’idrogeno non sono ancora mature, questo viene fatto reagire con CO2 rinnovabile (processo di metanazione) per generare metano sintetico. Chimicamente parlando, l’e-gas è quasi identico al gas naturale fossile. Come tale, sarà distribuito alle stazioni di metano attraverso la rete del gas naturale per essere erogato ai veicoli, come la nuova Audi A3 Sportback TCNG, a partire dal 2013.

“Questa tecnologia apre nuove possibilità per la mobilità sostenibile e l’industria energetica del futuro. Il progetto e-gas è un primo passo verso forme alternative di energia per le auto”, ha spiegato Reiner Mangold, responsabile dello sviluppo prodotti sostenibili alla Audi AG.

L’e-gas è un ottimo carburante per i motori a combustione interna. L’impianto sarà in grado di generare un quantitativo sufficiente ad alimentare 1.500 Audi A3 Sportback TCNG per 15.000 chilometri all’anno .

Da notare che la CO2 utilizzata nel processo di metanazione, è un prodotto di scarto proveniente da un vicino impianto di produzione di biogas. L’impianto produrrà ogni anno circa 1.000 tonnellate di e-gas e smaltirà circa 2.800 tonnellate di CO2, corrispondente alla quantità di CO2 assorbita da un bosco di 224.000 faggi.