Sempre più biometano nei distributori tedeschi Il Biometano, o Bio gas naturale come viene chiamato in Germania, sta giocando un ruolo sempre più importante nelle stazioni di servizio tedesche. Nei primi sette mesi di quest’anno, il numero di stazioni che erogano biometano al 100% è più che raddoppiato, da 35 a 76. Nel complesso, circa 230 delle 900 stazioni di rifornimento di gas naturale in Germania, possono rifornire con biometano miscelato al gas naturale di origine fossile, in rapporti variabili.

Il Dott. Timm Kehler, General Manager del Mobile Erdgas GmbH ha affermato che “una quota del 20% di biometano, se confrontato con la benzina, è in grado di ridurre le emissioni di CO2 di circa il 40 per cento. Con il 100% di questo carburante rinnovabile, le emissioni di CO2 possono essere ridotte fino al 97%”.

Kehler inoltre ha sottolineato che il gas naturale/biometano è un carburante alternativo sofisticato, conveniente, disponibile e che, già oggi, soddisfa le elevate esigenze di mobilità del futuro. Come noto, i motori a metano, al contrario di quelli a benzina o a gasolio, possono funzionare con qualsiasi percentuale di biocarburante, anche il 100%, essendo il biometano perfettamente compatibile con il gas naturale.

Primo impianto di biometano liquefatto in Svezia A Lidköping, in Svezia, è operativo un nuovo impianto di produzione di biometano liquefatto utilizzato come carburante alternativo per i mezzi pesanti. L’attuale produzione dello stabilimento, che pare essere uno dei primi impianti del genere al mondo, attualmente è in grado di rifornire circa 6.000 automobili o 200 camion, presso una delle stazioni di rifornimento FordonsGas Sweden AB di Göteborg, dove il biometano liquido arriva trasportato da autocisterne. Il biogas è realizzato con gli scarti dell’industria alimentare locale. L’impianto produce anche biofertilizzante per le aziende agricole locali, a supporto della transizione verso un’agricoltura sostenibile.