L’azienda Umbra, la Lc3, ha deciso di creare la prima flotta italiana di camion a gas naturale liquefatto (Gnl), una tecnologia che consente di abbattere in modo significativo le emissioni. Il presidente della società umbra, Michele Ambrogi, spiega che: “La sperimentazione è già cominciata insieme a Iveco e Eni, ed entro il 2018 avremo 190 camion alimentati a Gnl, le cui emissioni di CO², rispetto a un Tir di ultima generazione, diminuisco di un sesto, quelle di ossidi di azoto del 50% e le polveri sottili del 95%”.

Aggiunge Andrea Barbabella, responsabile energia della Fondazione per lo sviluppo sostenibile che “se poi al posto del gas naturale fossile si utilizzasse biometano, il vantaggio ambientale crescerebbe enormemente”.