Il 25 maggio a Torino, durante il Mobility Innovation Tour è in programma la conferenza, seconda tappa del virtuoso percorso all’interno delle eccellenze italiane che attuano processi di innovazione e sostenibilità per la mobilità e nel tpl, è inserita nel palinsesto del “Festival dello sviluppo sostenibile”. L’appuntamento è per le 9.30 nella sala Kyoto dell’Environment Park di via Livorno 60.i risultati dei primi sei mesi del progetto pilota in ambito nazionale di linea urbana esercita interamente con autobus elettrici da 12 metri. Poi sono arrivate Bergamo e Milano, ma la prima a staccare il cartellino dell’elettrificazione è stata infatti Torino. Al centro del convegno sarà posto il tema della transizione energetica e, più nello specifico, allargando il discorso al di fuori del perimetro dell’elettrico, il mix tecnologico per i sistemi di trazione che comporranno le flotte del futuro. In questo ambito il gas potrà assumere un ruolo determinante sia in nel reticolo urbano che in quello interurbano dove oggi garantisce le necessarie autonomie (si pensi ai gravosi profili di missione delle linee extraurbane) sostanzialmente identiche a quelli dei sistemi tradizionali. In detto ambito sarà rivolta la necessaria attenzione alle modalità ibrida, filoviaria e fuel cell mediante l’impiego di idrogeno. Dopo Torino il Mobility Innovation Tour si avventurerà a Firenze, dove si parlerà di integrazione modale alla presenza di Fs; Roma, dove con Cotral si affronterà il tema del rinnovo delle flotte; Bologna, dove si discuterà delle nuove frontiere in tema di manutenzione con la regia di Tper.